Se la serie A fosse la NBA...

Estate 2017

Dopo un altro Europeo in cui l’Italia non è riuscita ad andare a medaglie, ci chiediamo: “come sarebbe se la Serie A fosse l’NBA?”.

Siamo in un mondo parallelo e in questo nuovo mondo la Serie A è il campionato più spettacolare, più seguito e più importante che esiste con un giro di affari mostruoso.

La stagione si è conclusa con la vittoria dei Laguna State Warriors in una finale spettacolare contro i Trento Cavaliers, che nulla hanno potuto contro gli straordinari Splash Brothers Tonut e Filloy.

L’estate è stata piena di ribaltoni improvvisi e incredibili: i Cantù Rockets sono stati acquistati per 2 miliardi di dollari dal boss del gioco d’azzardo di Campione di Italia, anche se si vociferava che Laura Pausini, grande tifosa della squadra, potesse rientrare nel gruppo di investitori pronti a rilevare la società e la Macron è diventata lo sponsor tecnico della Lega investendo secondo quanto riportato dall’autorevole “Resto del Carlino” la incredibile cifra di 1 miliardo di dollari.

Ai nastri di partenza delle due Division (la Pulentùn Division e la Teronia Division) tutte le squadre hanno terminato il loro mercato e messo a segno trade che possono decidere gli equilibri di questa nuova stagione. Il Draft, diretto magistralmente dal Commissioner Gianni Petrucci, ci ha appena consegnato i prossimi talenti che diventeranno le future stars della Lega, tra cui spicca il nuovo playmaker dei Varese Lakers Lorenzo Palla, originario della Brianza con una famiglia particolare ed egocentrica.

Molti campioni però hanno deciso di emigrare verso campionati meno competitivi. Daniel Hackett ha preferito la birra di Bamberga, Nicolò Melli e Gigi Datome la bella e tranquilla vita sulle rive del Bosforo che solo Istanbul può offrire e Gallinari ha deciso di andare nella sconosciuta Los Angeles a cercare di dare visibilità al basket oltreoceano, un po’ come fanno i calciatori vecchie glorie americane che vengono a svernare in Europa.

Mentre nella calciofila New York si giocano i “Serie A Global Games” in cui si sfidano in una esibizione i Brescia Nets e i Capo d’Orlando Kings per il delirio dei pochi americani appassionati, in Italia è il momento delle release delle scarpe più attese che verranno utilizzate in questa stagione: la Cinciarini 2017 boost e la Aradori Vol. 1 sono le scarpe di punta dell’Adidas, la Nike risponde con un grande classico come le Air Meneghin 4 Retro, con una colorazione particolare in onore del Dream Team della Nazionale Italiana del ’92, mentre l’Under Armour punta tutto sulle Filloy 4.5. Le BCerella 8 Boost vengono ritirate dal mercato per inutilizzo e le Cusin XIV Low saranno disponibili solo in quantità limitatissima in pochissimi punti vendita selezionati e diventeranno vero oggetto cult da collezione.

La guida tecnica della Nazionale più forte del mondo è passata dalle mani di Hector Messina a quelle di Meo LittleBags; The Answer Gianmarco Pozzecco, grazie al suo comportamento sempre integerrimo e composto, è stato nominato ambasciatore della Serie A e avrà il compito di esportare nel mondo gli ideali di fair play del nostro campionato, mentre Amedeo Della Valle, sex symbol e guardia dei Reggiana Hawks, è il nuovo testimonial di punta di Philipp Plein per la nuova campagna vendite.

I Laguna State Warriors sono attesi oggi al Quirinale per la classica visita di rito al Presidente della Repubblica dopo la vittoria del campionato, ma visti i problemi di traffico nella Capitale la cerimonia inizierà con 2 ore di ritardo.

Secondo quanto riporta “Famiglia Cristiana” la Warner Bros. avrebbe acquisito i diritti di immagine di Peppe Poeta, playmaker dei Torino Trail Blazers, per girare il remake di Space Jam, un film che in America è diventato molto famoso, ma che in Europa non ha avuto lo stesso impatto mediatico poiché il protagonista del film non era conosciuto nemmeno agli addetti ai lavori.

La EA Sports lancia sul mercato “Serie A 2k18” e si può ordinare con 4 copertine differenti, solo su ordinazione, che ritraggono 4 campioni diversi nelle loro specialità: Marques Green in stoppata, Alessandro Gentile ai liberi, Dada Pascolo alla meccanica di tiro e Andrea Bargnani al rimbalzo.

I Milano Bulls, i grandi favoriti dei bookmakers, continuano la loro ricerca a caccia di giocatori integri fisicamente e dopo la presa di Goudelock, soffiato in extremis alla comunità di recupero degli alcolisti anonimi dove già militava MarShon Brooks, memori del grande affare Shawn James si buttano su l’uomo d’acciaio Patric Young.

Vengono ufficializzati dal Commissioner e dal Consiglio della Lega i canoni che le cheerleaders delle squadre devono rispettare: le ragazze non possono superare tassativamente i 160cm di altezza e non possono pesare meno di 68kg, problemi anche per Fiero il Guerriero, scoperto a girare armato ad Assago senza avere il porto d’armi.

Ci siamo quindi, una grande stagione è pronta per iniziare! Chi saranno i nuovi All Star che si sfideranno al PalaLido? Chi vincerà lo Slam Dunk Contest powered by Gassosa Paoletti? Chi sarà l’MVP? Abbonatevi a RaiSport e non perdetevi nulla!

Davide Rebuscini

Davide Rebuscini

Co-owner di Rucker Park

Professione tuttologo: di ogni scarpa, maglia, felpa, squadra sa dirvi ogni cosa.
Se hai bisogno di un giocatore per il 3vs3 chiamalo, ma solo se manca alla squadra avversaria.
Sfoglia tra i nostri ultimi articoli
Custom sneakers Italia: ne parliamo con NOT4YOU

Custom sneakers Italia: ne parliamo con NOT4YOU

Il mondo delle sneakers è in grande crescita. Tirature limitate, reseller, raffle, marketplace: il mercato di vendita "di prima mano" delle sneakers già nel 2019 valeva più di 21 miliardi solo negli USA. Ma in un mondo in cui un paio di brand...

leggi tutto
logo rucker park arancio bianco

Ottieni 5€ gratis
Iscriviti alla nostra newsletter

Odiamo lo spam e chi "mette pressa": ti manderemo qualche email per informarti dei nuovi prodotti in arrivo e delle nostre novità

Ci sei quasi! Controlla la mail e conferma il tuo indirizzo per entrare in squadra!